Carta di Credito Revolving: Cosa Sono, Come Funzionano e quali sono le Migliori Revolving in Italia

La carta di credito revolving è un particolare tipo di carta di credito, che consente a chi la utilizza di sfruttare una linea di credito aperta con la banca o la finanziaria emittente, restituendo l’importo speso tramite rate prestabilite mensili, comprensive degli interessi. Questa è la differenza principale con le carte di credito tradizionali (note come carte di credito a saldo), con le quali l’importo degli acquisti effettuati viene rimborsato per intero il mese successivo.

Cosa sono le carte di credito revolving

La carta di credito revolving serve quindi per effettuare acquisti a rate: diversi istituti bancari e finanziarie danno la possibilità di sottoscrivere una carta di tipo revolving. In genere, l’opzione revolving è compresa tra le varie funzionalità della carta, in modo che l’intestatario la sfrutti solo in caso di bisogno, ad esempio per spese particolarmente ingenti che sarebbe complicato saldare in un’unica soluzione.

La restituzione della somma anticipata avviene, come detto, in rate che comprendono una quota del capitale più una parte di interessi. Questi ultimi sono tipicamente più alti di quelli di un finanziamento standard, motivo per cui si tende a ricorrere all’opzione revolving solo in caso di reale necessità. D’altra parte le carte di credito revolving rendono disponibili gli acquisti a credito anche a chi non potebbe accedere a un finanziamento, ad esempio perché non dispone di busta paga. Presso molti istitituti di credito infatti si può sottoscrivere una carta di credito con la firma di un garante, senza la necessità di dimostrare un reddito fisso.

Come funzionano le carte di credito revolving

La carta di credito revolving permette di accedere a una linea di credito, il cui importo massimo varia in base alle valutazioni sull’affidabilità creditizia del richiedente e al prodotto offerto dall’istituto di credito.
Una volta sottoscritto il contratto, al cliente vengono forniti i recapiti da contattare per richiedere il trasferimento di un importo sulla propria carta revolving, che viene messo a disposizione nel giro di pochi giorni.
Il contratto firmato dall’intestatario della carta fissa anche l’importo minimo delle rate mensili per la restituzione della somma, comprensivo degli interessi (che ovviamente, vengono corrisposti unicamente sulla cifra effettivamente utilizzata).

Carta Revolving

Generalmente, banche e finanziarie richiedono, per il saldo delle rate, l’autorizzazione all’addebito sul conto corrente intestato al sottoscrittore della carta. Per scegliere una carta di credito revolving, è opportuno valutare

  • TAN, tasso annuo di interesse
  • TAEG, che si può definire come l’ammontare complessivo delle spese del prestito
  • Canone annuo (alcuni istituti lo richiedono, altri solo a partire dal secondo anno, altri non lo chiedono)
  • Spese per invio estratto conto (presenti o meno a seconda dell’istituto che emette la carta)

Quali sono le migliori revolving in Italia

Sono numerosi gli istituti bancari e le finanziarie che tra i loro prodotti offrono anche le carte di credito revolving. Particolarmente famosa e apprezzata è Carta Explora di American Express. Non prevede costi di attivazione, ha un costo annuo di € 35, da corrispondere a partire dal secondo anno. Il TAEG applicato è pari al 23,69%.

Tra le carte di credito con opzione revolving una delle più diffuse è Compass Easy, emessa dall’omonimo istituto. Priva di costi annuali e di spese per estratto conto, il rimborso prevede un TAN fisso del 19,25%, mentre il TAEG massimo è del 24,43%. L’importo delle rate mensili da rimborsare dipende dal saldo residuo della carta.

AGOS Pay è la carta revolving emessa dalla finanziaria AGOS. Possono sottoscriverla lavoratori autonomi, dipendenti o pensionati, intestatari di un conto corrente bancario. Il fido arriva a € 1.500, con un TAEG del 12,88%. La rata minima è pari al 3% dell’importo utilizzato. AGOS Pay non prevede canone annuale o costo di attivazione.

Anche Findomestic ha la propria carta di credito revolving: si tratta di Carta Nova Findomestic. Non sono previste nè spese di attivazione nè commissioni sui prelievi, e il TAEG, particolarmente conveniente, è del 21,28%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui