Bitsa: Costi, Vantaggi e Limiti della Carta Prepagata

Nel popolato universo delle carte prepagate che non necessitano di un conto corrente arriva Bitsa, la carta che può essere ricaricata in contanti da qualsiasi parte del mondo. In più, rispetto a molti altri competitors presenti sul mercato, propone una particolare novità: può essere ricaricata anche utilizzando le criptovalute. Scopriamone insieme le caratteristiche.

Funzionalità della Carta

Per tutte le persone con spirito di avventura e che amano viaggiare, Bitsa è la migliore soluzione. Grazie alla tecnologia Verified by Visa per i pagamenti sicuri, Bitsa è utilizzabile in tutto il mondo e permette di godersi il proprio viaggio, anche internazionale, in tutta tranquillità o di effettuare acquisti in rete in e-commerce di paesi esteri. Viaggiare portandosi dietro molti contanti sarà un lontano ricordo perché adesso, con Bitsa, è possibile spendere anche all’estero in modo sicuro ed economico.

La carta prepagata è disponibile in due versioni, quella tradizionale e la versione Young, riservata ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni. Chi ha dei figli sotto la maggiore età, quindi, da oggi potrà affidargli uno strumento di pagamento sicuro, comodo e affidabile che garantisce libertà finanziaria ai ragazzi e tranquillità ai genitori.

Bitsa carta prepagata
Carta Prepagata Bitsa

Funzionalità e Vantaggi

Come premesso, per ottenere la carta Bitsa non occorre possedere un conto corrente e non bisogna preoccuparsi della propria posizione creditizia. Chiunque può farne richiesta e riceverla comodamente a casa. Bitsa sfrutta la tecnologia contactless, che permette di poter effettuare pagamenti e acquisti di qualsiasi tipo in modo rapido e sicuro. Inoltre, è possibile effettuare tutti i tipi di pagamenti verso ogni istituto finanziario che rientra nel mercato unico di Europa, ottenendo sempre la stessa semplicità, affidabilità e sicurezza dei pagamenti effettuati nella propria nazione. Anche i pagamenti e gli acquisti online sono garantiti, sicuri, grazie al protocollo 3D Secure che protegge dalle frodi nei pagamenti online, e sempre più veloci grazie all’altissimo livello di sicurezza di Verified by Visa che offre un servizio di livello ineguagliabile.

Le altre funzioni disponibili con Bitsa sono: prelievo da qualsiasi sportello bancomat o dai negozi che hanno il codice PIN Bitsa; invio e ricezione bonifici; controllo dello stato dei movimenti e del saldo; ricarica di altre carte Visa e MasterCard o Bitsa; accrediti da un’altra carta prepagata del circuito Bitsa. Infine, merita particolare rilievo una specifica funzione di questa carta, ovvero la gestione di dieci differenti criptovalute (è in progetto l’aggiunta di altre monete virtuali), una caratteristica al passo coi tempi e molto evoluta. L’azienda francese, ideatrice di Bitsa, è particolarmente attenta al mondo delle criptovalute e quando una nuova moneta virtuale diventa di uso comune viene prontamente aggiunta tra quelle gestibili con Bitsa. Questa funzionalità rappresenta un grande vantaggio per tutti quegli utenti che possiedono monete virtuali e desiderano avere un servizio di carta prepagata che consente di effettuare movimenti con esse. In definitiva, con la carta BITSA è possibile effettuare qualsiasi tipologia di acquisto o pagamento, sia online che in negozi fisici che utilizzano la tecnologia POS.  

Costi e Limiti

Bitsa offre la possibilità di sottoscrivere tre differenti piani, con relativi canoni mensili prefissati, ognuno dei quali presenta diverse caratteristiche. Il piano base è totalmente gratuito e permette di ricevere una carta virtuale e una fisica. Si può effettuare un solo prelievo giornaliero da ATM con un limite massimo di 350 €. È possibile caricare un massimo di 2.500 € all’anno (max. 500 € al giorno e 1.000 € al mese) ed effettuare pagamenti tramite POS con un limite massimo di 1.500 €. L’invio di un bonifico (SEPA) prevede una commissione dell’1% (min. 0,50 €)

Il Piano Move, ha un costo mensile di 0,99 € o di 8,99 €, se sottoscritto annualmente, e consente di ricevere due carte virtuali e due fisiche. Si possono effettuare due prelievi giornalieri da ATM con un limite massimo di 500 €. È possibile caricare un massimo di 15.000 € all’anno (max. 1.000 € al giorno e 5.000 € al mese) ed effettuare acquisti tramite POS con un limite massimo di 5.000 €. I primi 3 bonifici (SEPA) sono gratuiti (dopo 1,00 €). Il Piano Pro, il più completo, ha un costo mensile di 9,99 € o di 69,99 € se annuale. Consente di avere quattro carte virtuali e quattro fisiche. È possibile prelevare, in contanti, fino a 4 volte in un giorno con un limite massimo di 900 €. Per le altre caratteristiche, già descritte negli altri piani, non ci sono limiti e costi aggiuntivi.

Bitsa
Bitsa

Compatibilità e Verifica del Saldo

L’applicazione di Bitsa è compatibile e studiata per sistemi mobile che utilizzano sistemi Android e sistemi iOS. Tutte le funzionalità e i servizi sono stati strutturati ed ottimizzati per funzionare in maniera intuitiva e rapida grazie alla UI (User Interface) semplice e di facile utilizzo, che garantisce una User Experience al passo con i tempi.

Controllare le proprie spese è molto semplice. Si può definire il proprio budget e spendere solamente quello che si è stabilito. In questo modo non si avranno più brutte sorprese a fine mese. Il tutto tramite l’applicazione ufficiale di Bitsa, che permette di visualizzare istantaneamente e in tempo reale il proprio saldo disponibile e i movimenti (sia in entrata che in uscita). Ogni movimento effettuato include una pratica descrizione della tipologia di operazione, completa di giorno e ora.  

Come Ricaricare la Carta

Per ricaricare la carta Bitsa esistono diverse modalità. La prima, molto pratica e gradita dalla maggior parte degli utenti, è il bonifico bancario. È poi possibile ricaricare tramite altre carte di credito e prepagate o inviando il denaro direttamente da un’altra carta del circuito Bitsa (tramite l’applicazione). Infine, sono disponibili due nuovi sistemi di ricarica. Uno che permette ai possessori di criptovalute (se riconosciute) di ricaricare il conto tramite i token blockchain, l’altro, veloce e sicuro, prevede l’utilizzo dei voucher disponibili nei negozi fisici associati.

Come Richiederla

È possibile richiedere la carta Bitsa direttamente tramite l’applicazione ufficiale del servizio, che come abbiamo visto compatibile con i principali sistemi operativi mobile in circolazione. Completare la richiesta è un’operazione semplice e veloce, basta inserire i dati richiesti e tenere con sé un documento identificativo e il proprio codice fiscale. Finita la procedura basterà attendere l’arrivo, all’indirizzo richiesto, della carta fisica. Per Bitsa Young, invece, occorre avere anche l’autorizzazione dei propri genitori o dei tutori legali. In alternativa, si può inviare al cellulare del proprio genitore una richiesta di invito per procedere all’attivazione del servizio per i minori.

Considerazioni Finali

La carta prepagata Bitsa è servizio che offre una gran quantità di opzioni innovative e smart. Rende i pagamenti veloci, facili e sicuri senza che ci sia bisogno di un conto corrente. Inoltre, i metodi di ricarica sono molteplici e comodi, con una funzione aggiuntiva e avanzata: l’utilizzo delle criptovalute. Momentaneamente, sono ancora limitati i punti vendita associati a questa carta e, perlopiù, concentrati nelle grandi città. Ma crescendo ancor più la sua popolarità anche questo aspetto verrà risolto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here